Grazie al mio lavoro in Europa è stato possibile:

• Mettere all’angolo l’Europa della finanza e, con la strategia “Per un Rinascimento industrialeeuropeo”, riportare economia reale, industria, Piccole e Medie Imprese (PMI) e lavoro al centro dell’agenda politica;

• Destinare 150 miliardi del bilancio UE a imprese, innovazione e accesso al credito;

• Facilitare i crediti fino a 1,5 milioni di euro per le PMI;

• Obbligare, pena pesanti sanzioni, le pubbliche amministrazioni a pagare le imprese entro 30giorni; e consentire il pagamento di tutti i debiti pregressi rendendo flessibili i vincoli europei;

• Combattere senza quartiere la burocrazia che soffoca gli imprenditori, con un risparmio di 40miliardi di euro per le PMI;

• Creare un Erasmus per i giovani imprenditori;

• Rendere disponibili i fondi europei anche per i liberi professionisti;

• Guidare missioni europee in tutto il mondo per aprire le porte dei mercati internazionali agli imprenditori UE;

• Semplificare le regole per i visti, rendendo possibile l’arrivo di 10 milioni di nuovi viaggiatori e la creazione di 250 mila posti di lavoro in più all’anno in Europa;

• Lanciare i satelliti del sistema GPS europeo, Galileo, che sarà operativo entro l’anno, con un impatto di 90 miliardi di euro per l’economia UE;

• Fare diventare Copernicus realtà, grazie al lancio del satellite Sentinel ad aprile; dando all’Europa il sistema di osservazione della terra più avanzato al mondo e aiutando a evitare tragedie come quella di Lampedusa;

• Promuovere una vera industria europea della difesa, con risparmi di decine di miliardi per i contribuenti;

• Rafforzare le norme e l’azione per la lotta alla contraffazione, la sorveglianza del mercato, la sicurezza dei prodotti, anche grazie al made in obbligatorio;

• Introdurre le norme per la sicurezza dei giocattoli più rigorose al mondo;

• Tutelare i diritti dei passeggeri nei trasporti aerei, ferroviari, stradali e marittimi;

• Rilanciare l’industria dell’auto, dell’acciaio, delle costruzioni e della cantieristica navale;

• Finanziare le reti di trasporto ferroviario, stradale e marittimo trans-europee.